parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)


4 commenti

Classe 1981

Nonostante 3G abbia dichiarato che lavoro per i bins (la Rumenta) ed ho 40 anni…. Sono nata il 22 Maggio 1981 😋.

E così oggi festeggio 37 anni! Un po’ mi fa effetto, ma sento che un po’ di saggezza dei 40 anni sta arrivando…o perlomeno le avventure di quest’esperienza Downunder mi stanno facendo diventare le spalle larghe, insieme allo yoga.

Cosi, tanti auguri a me e che il nuovo financial year (qui l’anno fiscale si chiude al 30 Giugno) ce la mandi buona tra news per la cittadinanza ed altre “cosette” 😉🍾🎂

Annunci


10 commenti

Sosta ai box per “riparazione” marito!

Pochi minuti dopo aver scattato questa bellissima foto, G è stato investito sugli sci da un delinquente delle nevi che andava dritto a bomba e l’ha travolto da dietro, facendogli fare un volo in avanti e fratturandigli la clavicola in 4 pezzi 😱. 

Tutto questo avveniva lunedì 8 Gennaio, primo giorno della nostra fuga romantica a due in Val Gardena!

I giorni a seguire non sono stati dei più rilassanti, ma hanno incluso: trasferimento in ambulanza all’ospedale di Bressanone, dopo aver rischiato di andarci in elicottero che è atterrato lì vicino per effettuare un altro soccorso. Ritorno in hotel col taxi, un giorno in hotel bloccati causa strade chiuse, viaggio di ritorno via Bolzano con la sottoscritta alla guida in Italia dopo circa 8 anni. Visita prericovero a milano con ulteriore corsa al pronto soccorso perché un frammento dell’osso si era spostato causando dolori atroci (e avrebbe potuto pure perforare un polmone). Ovviamente sempre io alla guida!

Intervento in anestesia totale che non è sempre fonte di serenità, 3 gg di degenza e finalmente lunedì 12 gennaio l’ho riportato a casa con una placca da 9,5 cm nella spalla. 

Come stiamo? Diciamo che abbiamo fatto il giro dei sentimenti circa 600 volte, ora cerchiamo di goderci 10 giorni extra a Milano tra shopping e giretti culturali.

Il mio spirito positivo ha vacillato assai, poi mi sono ripresa e vivo alla giornata, nel senso che ho il rifiuto a prenotare impegni futuri, dopo averne disdetti e cambiati circa 60 in due giorni. 

Ho tanta voglia di tornare a casa a Perth, ma anche tanta “paura” a volerlo troppo. 😶

Intanto ho posticipato di una settimana l’inizio del mio nuovo lavoro, perché dopo un mese e mezzo in Italia, proprio non me la sentivo di atterrare a Perth giovedì e lunedì andare bel bella in ufficio. Proprio NO! E visto che sto imparando a seguire il mio istinto, mi è sembrato saggio farlo anche in questo caso. 😋

Che dire, buon 2018 a tutti…e speriamo che le prossime sorprese siano più piacevoli 🤘🤘! 


Lascia un commento

Libertà e Possibilità in Australia 

Eccomi! 

Ci sono, sto bene, sono solo presa fino al midollo, tra bimbe che crescono, tate che partono, lavori che cambiano e marito che vola in giro per l’Australia per lavoro come un canguro 😜!!! 

Con grande piacere condivido il link di Amiche di Fuso dove trovate la mia terza puntata della nostra avventura a Perth! 

Nel frattempo un sacco di cose sono già cambiate, per fortuna in modo positivo, e procediamo nel nostro processo di inserimento quaggiù.

La mia “finestra” preferita

Sta chiaramente arrivando anche la primavera, con le giornate che si allungano ed i wildflowers che iniziano a spuntare! 

Buona fine estate per voi 😘


6 commenti

Il tallone di Achille di ogni expat: l’essere lontani dalla famiglia! 

Complici il freddo e la notte movimentata per il raffreddore di 3G, oggi sono travolta da pensieri preoccupati per il futuro dei nonni. 

In Australia è iniziato l’inverno!

Cosa fare se per caso uno di loro si dovesse ammalare? Se dovessero aver bisogno di un’assistenza costante? 
L’ Australia è terribilmente lontana 😦

Uno dei pregi di essere in piedi dall’alba… 

E ovviamente questi ragionamenti si collegano al fatto che adesso sono in forze per godersi appieno le nipotine e loro sono strafelici di passare il tempo coi nonni. Col tempo le bimbe probabilmente perderanno un po’ di interesse ed i nonni un po’ di energie. 
Siamo solo dei grandi egoisti o tutto ciò fa parte della vita? 
A volte è davvero dura! 


2 commenti

Scialli Ma Carichi

​Scialli Ma Carichi (SMC) è il mio nuovo mantra del momento! 


Ci è stato insegnato dal figlio neo adolescente di un nostro amico di Genova e funziona alla grande: “stai rilassato ma attento a cosa succede intorno a te!”. 

È buffo, ma questa frasetta mi sta aiutando davvero tanto in queste vacanze italiane perché ha permesso al mio cervello iperattivo di rilassarsi, concentrandosi solo sulle cose importanti. È come se andassi in stand by per riattivarmi solo il tempo necessario a fare qualcosa e poi torno in uno stato di super relax…una figata assurda!!! 
Questo mio stato “sciallato” mi permette di ascoltare maggiormente quello che mi dicono gli altri, specialmente G e le bimbe che spesso venivano travolti dalla mia iperattività. Il risultato è che G mi ha convinto a spostare il nostro volo di ritorno a Perth, così da goderci 10 giorni extra di montagna 😉 
Altra nota positiva del mio sciallo, è che riesco a delegare molto di più e a rompere meno le scatole perché una certa cosa venga fatta e devo dire che sto nettamente meglio! 


Buon SMC e speriamo che questi episodi di follia finiscano presto! 


7 commenti

Manteniamo la Rotta!

Alla luce di queste scorse settimane alquanto difficili, ho deciso di tenere bene a mente un nuovo pensiero: “Mantenere la Rotta”!

Ci siamo imbarcati su questa avventura per l’Australia ormai più di due anni fa e di difficoltà ne abbiamo incontrate tante.

A dire il vero sono tornata pienamente “al timone” della mia vita nel 2012, dopo alcuni anni in cui ero stata abbastanza travolta dagli eventi.

La metafora del mantenere la rotta, ovvero di ricordarmi dove puntare il timone nonostante le onde di diversa grandezza, le soste forzate in porto ed i momenti di pace, mi ha aiutato molto.
Avere degli obiettivi è infatti per me molto importante, soprattutto per superare i normali momenti di grande stanchezza e sconforto!

Finora abbiamo ottenuto molto, ma la strada è ancora lunga ed io ho voglia di fare ancora tante cose…perciò Manteniamo la Rotta e buona settimana a tutti 😉


6 commenti

Primi risultati

Oggi è stata una giornata di risultati che proprio servivano al morale della truppa!   

Questi primi 4 giorni sono stati uno stravolgimento totale con un ritmo degno da “primi giorni a casa con neonato” ed i prossimi non saranno da meno. Non per niente mi continuo a ripetere che l’Australia è il mio terzo figlio e che il 2015 sarà davvero molto ma molto intenso.

Ma torniamo ai risultati di oggi:
Рabbiamo la tessera temporanea del Medicare (la mutua australiana) in attesa che ci spediscano quella definitiva. Per fortuna che la nostra nuova amica locale Roberta ci permette di spedirle tutte le nostre carte importanti perch̩ qui la posta piace proprio tanto e la usano per tutto.
– abbiamo 2 nuovi seggiolini auto tg. 6 mesi/4 anni per 3G e tg. 4/8 anni per 2G. Qui in Australia sono molto cari, dai 150 euro in su, e trovarli a prezzi abbordabili senza percorrere 200km in macchina non è stato facile, ma ce l’abbiamo fatta da Toys R Us grazie al consiglio della moglie del concessionario della macchina: ve l’ho detto che stiamo stalkerizzando tutti!!!
– abbiamo sentito alcuni nostri contatti italiani e nel weekend forse ci riusciamo a rilassare un po
– dulcis in fundo abbiamo comprato la nostra prima macchina, non solo australiana ma da quando siamo sposati! Prima eravamo sempre riusciti ad utilizzare il parco auto dei nostri genitori, ma ora, data l’impossibilità di caricare nel container la macchina di mia mamma, abbiamo fatto questo grande passo. In Australia l’auto è a dir poco fondamentale e ci sono tantissimi concessionari per auto sia nuove che usate, molto in stile Stati Uniti (vi ricordate il film “Made in America” con Whoopi Goldberg ed un orso, ecco così!!!).

Il sito car sales da un’ottima panoramica sulle offerte. Noi ci siamo diretti ad un concessionario enorme a Victoria Park, consigliato dal signore dell’Avis del noleggio auto dell’aeroporto ed abbiamo acquistato una Hiunday Ix35 del 2014 con soli 15mila km, praticamente nuova per l’Australia.

image

Abbiamo barattato un filo sul prezzo (col senno di poi avrei potuto fare di meglio dato che paghiamo tutto domani), ma sinceramente solo l’idea di dover girare altri concessionari per trovarne un’altra ci ha spinto a concludere. Domani all’alba attiviamo l’assicurazione, ritiriamo l’assegno in banca e così possiamo restituire l’auto a noleggio coi seggiolini in anticipo di 5gg risparmiando un bel po di soldini

Insomma la lista delle cose da fare pian piano sta calando, siamo un pochetto più sereni e cerchiamo di navigare a vista!

Grazie a tutti del prezioso supporto 😉