parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Vacanze belle e “consapevoli” 

8 commenti

Tra poche ore i miei genitori saranno su in aereo per tornare in Italia. Sono stati con noi quasi tre settimane, due delle quali passate a sud del Western Australia tutti insieme in vacanza. 

Bunker Bay Beach, una delle nostre preferite

Il bilancio è assolutamente positivo: siamo stati bene, abbiamo visto tanti bei posti, mangiato alla grande, ricevuto mille doni, le bimbe erano entusiaste, ma soprattutto abbiamo trovato un buon equilibrio con i miei genitori, un importante segnale di maggiore serenità e consapevolezza da parte mia e di G 😉 

Cultura per bambini 😉

“Educazione civica” per adulti

Ora ci prepariamo a “reggere il colpo” di ritrovarci di nuovo da soli oltreoceano e di dare supporto alle bimbe, questa volta specialmente a 3G che per la prima volta sta capendo perfettamente cosa sta per accadere e non le va per niente giù, tanto che ha preparato il suo trolley e ha dichiarato che vuole andare anche lei a Milano. E non sta scherzando!!! 

La spiaggia di Prevelly

Io ho già avuto la mia “crisi” qualche giorno prima di tornare a Perth, perché per me gli arrivi dall’Italia portano sempre tanta gioia ma anche pensieri, confronti e valutazioni sul perché stiamo quaggiù dall’altra parte del mondo. Pensieri che mal si accoppiano alla mia situazione attuale del “cosa farò da grande?” 

La selvaggia Injidup Beach

Per fortuna, aver rotto le balle a G in anticipo mi ha permesso di affrontare questo mio ciclico momento di “downa”, di rimettere il timone a dritta e di parlare dei miei dubbi lavorativi con mio padre. Perché anche se in questi anni sono maturata, sono più indipendente e consapevole, l’approvazione paterna ha sempre il suo bel peso per la prodiga figlia femmina 😉 

Yoga all’alba vista oceano: da favola!

Direi che mi sento più padrona della mia situazione e sono pronta ad impugnare il machete per aprirmi una nuova via nel fitto bosco del mio futuro professionale. 

Parole da tenere a mente 😉

Avanti tutta e buon ritorno alla routine di questo 2017!

Ps: i nonni sono andati all’areoporto. 3G ha salutato fastornata ma serena. 2G ha versato mille lacrime insieme alla nonna. In camera noi tre abbiamo letto il libro della buonanotte super appiccicate nonostante il caldo bestiale, perché tenerle vicino a me è il mio modo per rassicurarle tipo mamma chioccia. 

Certamente 2G in lacrime che mi dice: “non voglio vivere in Australia perché e troppo lontano dai nonni” mi ha fatto accartocciare il cuore. Ho trattenuto a stento frasi del tipo: “lo so tesoro, lo facciamo per la vostra cittadinanza australiana e poi vi riportiamo in Europa” e ho puntato su enfatizzare la fortuna di avere nonni viaggiatori, di tutte le nuove amichette conosciute e dei posti bellissimi che stiamo visitando. 

In realtà ha funzionato solo dirle che per Australia Day andremo in gita a nord con la sua amichetta del cuore e che dormiranno nella stessa canera, come fosse uno sleep over. Una povera madre ad un certo punto deve tenersi degli assi nella manica 😉 

Certo che abitare in Europa, col senno del poi, sarebbe moooolto più facile!!! Possiamo solo sperare che i nonni rimangano sempre così in gamba e ringrazio il cielo di aver avuto le mie bimbe abbastanza presto! 

Intanto mi sono dotata di calde “pantofole” per il prossimo inverno

Annunci

8 thoughts on “Vacanze belle e “consapevoli” 

  1. Non dev’essere facile, soprattutto se le tue bimbe hanno vissuto vicino ai nonni prima di partire, l’Australia è davvero lontana lontana. Vedrai che questi sacrifici vi ripagheranno e da grandi anche le bimbe li apprezzeranno!
    Un abbraccio!

    Mi piace

  2. Credo non sia assolutamente facile vivere cosi’ lontano dai nonni, ma state facendo un grande regalo ai vostri figli. Tieni duro!
    Un abbraccio grande

    Mi piace

  3. I tuoi genitori sembrano proprio in gamba e penso che condividere questa esperienza tutti insieme sia stupendo e al di là della tristezza alla partenza, posso solo immaginare la felicità dell’arrivo! Avere dei genitori così non è da tutti te lo posso assicurare. Non esiste un paese migliore al momento per crescere dei figli secondo me. Noi che di figli non ne abbiamo, ci siamo detti spesso che questo non è un paese per child free couples, sembra proprio un peccato vivere qui e non avere bambini per quanto tutto sembri cosi a misura di famiglie. Se tornerete in Europa con questa bella esperienza fatta in Australia, tutto ti sembrerà piu sensato e più bello quindi forza e goditela…..ma vogliamo parlare della strepitosa natura australiana? Che spiagge!!!🏝😎

    Mi piace

    • È vero, siamo molto fortunati ad avere dei nonni super sprint 😉 Non ho esperienza diretta con la scuola elementare italiana e quindi non posso fare paragoni. Gli anni che abbiamo passato a Genova con le bimbe sono stati molto belli e sereni. Questo è un altro capitolo della nostra vita, poi si vedrà! L’importante è goderselo al massimo. Ci proviamo 😉 Buon anno

      Mi piace

  4. Immagino che per le bimbe sia difficile capire ora, ma ti ringrazieranno da grandi. La doppia cittadinanza è un’ottima opportunità, e il bilinguismo inglese un golden ticket per lavorare ovunque nel mondo. Quanti anni contate di fermarvi?

    Mi piace

    • Grazie! Ne siamo convinti anche noi, però ogni tanto è dura!
      Il nostro primo obiettivo è la cittadinanza nel 2019 se tutto va bene, poi si vedrà, perché Perth è davvero molto isolata dal resto del mondo e crescere degli adolescenti qui un po’ ci spaventa. Intanto cerchiamo di goderci il momento 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...