parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Libertà o Incertezza

5 commenti

Siamo tornati in Australia che sembra ieri, ed invece siamo già a Marzo!
È passato quindi un mese e mezzo, 6 weeks come piace tanto dire qui perché è considerata l’unità di misura minima per qualsiasi cosa.

In questo caso posso dire che dopo 6 weeks ci siamo riambientati, siamo entrati nella routine della scuola, della vita senza au pair ma con babysitter, della corsa al mattino presto e dopo l’ufficio per far quadrare capra e cavoli.

Il sentimento principale della settimana è stato però nuovamente la profonda incertezza.

Qui tutto è sempre in movimento ed è una cosa che mi piace, anche se a volte tutto va davvero troppo veloce!!!

A lavoro io devo cercare di chiudere il progetto di cui mi sto occupando da prima di Natale e presentare l’equivalente della nostra DIA. Sono ad un punto in cui ho perso abbastanza l’interesse, non ho più grandi idee e se qualcuno mi desse una mano ne sarei felice. Peccato che venerdì mi abbiano comunicato che lunedì mi avrebbero spostato di nuovo di scrivania, non solo io ma tutti quelli della mia area, per ricreare gruppi omogenei di persone che lavorano insieme sullo stesso progetto o su stesse fasi di progetti diversi.

Io non mi sposto di molto, ma perdo la vicinanza della mia collega tedesca V. Dopo L, la collega sudafricana dei primi mesi, ora era lei il mio pilastro a cui chiedere consigli su Revit, sul progetto in generale e su come muovermi in certe situazioni. Non è una tragedia, potrò sempre andare a chiederle consigli, ma sarà più difficile.

Dovrò invece “ricominciare” il lavoro di capire i miei nuovi vicini di banco, farmi apprezzare ed aiutarli nella speranza di ottenere supporto. Alla fine del 2015 ottenni il supporto di V dopo che la aiutai molto nel suo progetto, rimanendo anche oltre il mio orario di lavoro, perché in ufficio nessuno ti regala niente!
Una delle mie nuove vicine è J, ovvero la figlia del fondatore di tutti gli studi…un osso più duro non mi poteva capitare!!!
Quindi addio radio Deejay, WhatsApp solo per le emergenze con le tate, testa bassa e lavorare!!!
Anche perché suo marito ha appena preso in mano le redini dell’ufficio e mi sembra uno in gamba intenzionato a fare bene.

G dal canto suo è in totale balia del suo lavoro, perché non si sa ancora nulla del suo futuro. Ogni giorno qualche collega viene licenziato o spedito in cantiere o in piattaforma. Non sappiamo cosa toccherà a G e la cosa più difficile è aspettare, mantenendo i nervi saldi per non fare mosse sbagliate!

image

Nonostante tutto: Auguri G

Insomma, a volte tutto questo movimento mi piace: gente che parte, che cambia lavoro, che si trasferisce altrove. Mi fa sentire libera di fare ciò che vogliamo.

A volte mi sento tremare la terra sotto i piedi, ogni volta che raggiungo un piccolo equilibrio qualcosa cambia, che siano i compagni di lavoro, gli amici o le babysitter (forse la super svedese, che sa anche cucire, non riesce a rinnovare il suo visto e dovrà lasciare l’Australia…settimana prossima 😦 ) ed ogni volta c’è una nuova sfida da affrontare. Ecco, a volte mi sembra di affogare in un mare di incertezze e piccole difficoltà, con la paura di non avere la forza di continuare a galleggiare ed a mantenere la rotta.

Credo che questo sia il quesito più vivo in questo momento: sarà sempre così? Dovremo solo farci il callo ed abituarci? Oppure ad un certo punto saremo talmente stanchi che non avremo più la forza di tenere il ritmo?

Il week end è stato emotivamente impegnativo. Oggi per fortuna a lavoro è andata abbastanza bene.

Incrociamo le dita e andiamo avanti!

Ps: mentre caricavo questo nuovo post, ho visto il titolo del post precedente, un post carico di positività e l’ho scritto solo una settimana fa!!! Si tratta di un perfetto esempio della costante montagna russa che stiamo vivendo 😉

Annunci

5 thoughts on “Libertà o Incertezza

  1. Secondo te il tempo non passa piu’ veloce qui da questa parte di mondo? Io ho questa strana impressione per cui quando siamo in europa anche se faccio mille cose di piu’ e corro a destra e a manca le giornate sembrano piu’ normali in quanto alla velocita’ dello scorrere del tempo.
    Riguardo al resto non so da un punto di vista professionale ma da un punto di vista generale, stavo parlando di questo continuo cambiamento con il mio compagno proprio pochi giorni fa. Quando torniamo a Londra al di la’ dei mille posti nuovi che aprono e si trasformano, riusciamo a ritrovare una certa linearita’ e poi ci sono delle pietre miliari che restano immutate. Qui sembra che si divertano a rivoluzionare tutto solo per il gusto di farlo perche’ si annoiano o perche’ semplicemente buttano il vecchio e ricominciano da capo, a volte girano intorno. Il mio fisioterapista cambia il sito web ogni due per tre, gli uffici li spostano in continuazione e non appena mi organizzo bene con le lezioni di pilates l’insegnante se ne va, oppure cambiano posto…insomma sti australiani sono stressati altro che relax, lenti ma agitati!

    Mi piace

    • Ah ah, anche la mia scuola di yoga ha appena cambiato gli orari delle lezioni!!! Beh mi consola sapere che è una cosa “tipica” australiana e non di tutto il mondo “estero”.
      Grazie per i tuoi messaggi mattinieri 😉

      Mi piace

  2. Ciao ti seguo da non molto sul tuo blog e devo dire che quello che scrivi dell’ Australia é molto simile a quello che é il mio pensiero. Confermo anche io che qui c’ é un continuo movimento che crea instabilità ed incertezza. Spero che ti ci abituerai.
    Per quanto riguarda il lavoro, una volta si diceva “Squadra vincente non si cambia”, qui non vale.

    Mi piace

  3. Pensa che io, invece, credevo che in Australia si trovasse la stabilità. Allo stesso tempo, deve essere stimolante vivere in un ambiente che spinge a dare sempre il meglio per restare a galla.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...