parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Weekend a Melbourne…ci voleva proprio!

9 commenti

Ci voleva proprio un bel week end di relax, in cui staccare la mente, rompere i classici schemi casa/lavoro ed interrompere il “divertimento” serale di ricerca compulsiva di una casa attraverso le app di Domain e Real Estate.

In questo week end abbiamo semplicemente fatto i turisti, girovagando per la città, facendo shopping e cercando buoni ristoranti per assaporare cucina europea di qualità che non abbiamo ancora trovato a Perth.

Il nostro punto di partenza è stato perfetto: l’Hotel Crowne Metropole nella zona di movida lungo il fiume di Southgate…perché quando l’età avanza certi lussi si iniziano ad apprezzare 😉
Da lì ci siamo mossi per lo più a piedi e con i tram, gratuiti in tutta la zona del centro.

Venerdì mattina ci siamo svegliati, complice il fuso orario di 2 ore, alle 11…..le 11? Non capitava da una vita! Colazione in un baretto in Flinders Street e via per le vie del centro a fare shopping. Io ero alla ricerca di qualche top carino per andare a lavoro, trovati da Zara che mi è parsa più fornita che a Perth, e di qualche classica t-shirt di cotone che mi stesse bene. Io sono magrolina e non mi sono ancora abituata alle taglie australiane. Alla fine ho trovato delle t-shirt 100% cotone al negozio della Fila…prima volta in vita mia che ci compro qualcosa!! Ho fatto un salto anche da H&M più che altro per le bimbe e poi dai classici negozi australiani.
La città è proprio una vera città, molto meno verde rispetto a Perth ma molto più movimentata e piena di gente.

A pranzo ci siamo coccolati al ristorante greco Tsindos, con un ottimo antipastino a base di feta, pita ed insalata di polpo e dopo io mi sono sbranata un red snapper da favola, fatto sulla griglia con contorno di insalatina e patate. Mi ha ricordato i pescioni alla griglia mangiati a Lisbona. Era da 7 mesi che non mi godevo un pranzo a base di pesce con così tanto gusto.

image

Il Red Snapper prima

image

I pochi resti del Red Snapper

Quindi nuovo proposito per il rientro a casa è comprare il barbecue da mettere sul terrazzo con doppia griglia, una per carne ed una per pesce, ed andare alla ricerca di un valido pescivendolo e di un buon ristorante greco a Perth.

Nel pomeriggio ci siamo fatti una passeggiatina digestiva (4 km a piedi) per andare nel quartiere di Fitzroy a prendere il gelato nella famosa gelateria italiana Messina. Gelato molto buono, peccato che non avessero nemmeno qui la stracciatella, sig sob 😦 Faccio quindi ufficiale petizione che la gelateria Profumo sia aperta quei due giorni che passeremo da Genova a Gennaio!
Il quartiere è molto piacevole, abbiamo zizzagato tra negozi di design e dell’usato e siamo poi rotolati cotti in albergo.
Siamo poi ripartiti verso la nuova zona dei Docklands, molto carina ma poco animata rispetto al centro e a Southgate dove siamo poi tornati per cenare.

Sabato mattina c’era un bel sole, cosa non ovvia a Melbourne detta “la città delle 4 stagioni”, anche se noi siamo stati molto fortunati, e così ci siamo subito diretti al grattacielo chiamato Eureka Tower. Si può salire fino all’88esimo piano e godere di una vista strepitosa. Abbiamo approfittato dell’occasione ed abbiamo fatto il biglietto Sun & Stars in modo di tornare la sera col tramonto: davvero molto piacevole.

image

Avevamo poi il desiderio di usufruire del bike sharing e di visitare la città su due ruote, ma purtroppo una stazione non funzionava, in un’altra c’erano vari ragazzi davanti a noi che non riuscivano a sganciare la bicicletta, così alla fine abbiamo desistito ed abbiamo proceduto sempre col mix tram+piedi.

image

Il Circle Tram 35

Ci siamo diretti al Queen Victoria Market, una bella sorpresa per i nostri palati all’asciutto da molti mesi: il mercato di formaggi e salumi!!!

Faccio una puntualizzazione: ovviamente anche a Perth ci sono prosciutti e formaggi, così come ci sono ristoranti di tutte le nazionalità, solo che non c’è un mercato dedicato a questi prodotti (c’era quello di frutta e verdura a Subiaco ma ahimè l’hanno appena chiuso) e non abbiamo mai avuto il desiderio di ricercare in modo “serio” ristoranti europei. Giusto qualche uscita in pizzeria ogni tanto con amici. Ora che il desiderio è emerso, ci daremo da fare 😉

Torniamo al mercato ed immaginatevi la scena: io che con sguardo sognante mi avvicino al banco con in bella mostra mozzarella di bufala, prosciutto crudo San Daniele e bresaola, subito dopo alzo la testa e lo sguardo interessato rimane perché dopo ben 7 mesi inizio a vedere dei ragazzi carini che servono ai banchi del mercato!!!
Sicuramente io come madre non frequento i posti “giusti” a Perth, ma di ragazzi carini non se ne vedono molti in giro! O forse è solo il fatto che prediligo comunque i ragazzi europei ed a Melbourne ce ne sono di più 😉 Fatto sta’ che il Queen Victoria Market è stato promosso a piedi voti! Carichi di delizie siamo andati in un parco vicino a fare un bel picnic per pranzo e tra un boccone e l’altro abbiamo iniziato a renderci conto di quanto la nostra scelta di trasferirci a Perth sia stata azzeccata, perché è vero che è molto tranquilla, a volte così tranquilla da sembrare finta, ma offre così tanto verde, parchi giochi sterminati ed atmosfera relax che per la nostra famiglia con bimbe piccole è davvero perfetta!

Nuovamente con la panza bella piena siamo saliti sul Circle Tram 35, un tram storico che fa fare gratuitamente il giro turistico della città e siamo scesi di nuovi ai Docklands per un salto ad Harbour Town, un outlet carino che abbiamo anche a Perth. Altro round di shopping senza bimbe annoiate, principalmente di indumenti sportivi e poi via verso la vista in notturna dall’Eureka Tower.

image

Alle 9,30 di sera, orario “folle” per il Western Australia, abbiamo iniziato a cercare un ristorante. Questa sera l’obiettivo erano tapas spagnole. La zona di Southgate e di Federation Square erano piene di gente ed entrambi i ristoranti a cui abbiamo telefonato erano pieni. Siamo così approdati al Pomodoro Sardo, un ristorante sardo dove abbiamo mangiato una pizza davvero ottima!

Domenica, ultimo giorno della nostra gita a Melbourne, abbiamo noleggiato un’auto alla Budget difianco all’hotel ed abbiamo fatto un giro nei dintorni di Melbourne, passando dal quartiere di St. Kilda, verso la Mornington Peninsula fino a Sorrento (località molto carina sul mare) dove abbiamo preso il traghetto per Queencliff, da lì siamo andati fino a Torquay dove inizia la Great Ocean Road, per poi rientrare verso l’aeroporto.

image

image

La Mornington Peninsula ci è piaciuta molto come paesaggio, la Ballantine Peninsula un po’ meno perché è più piatta, Torquay, luogo di culto per il surf e sede delle aziende RipCurl e Quicksilver, e è stato un bel salto indietro nel tempo perché era stata un delle bellissime tappe del nostro viaggio di nozze. Pensare che sono passati quasi 9 anni, ma soprattutto due figlie di cui una che va in prima elementare…è una bella botta 😉
L’oceano è sempre strepitoso!

image

Il nostro volo di rientro era alle 9,45 pm e noi alle 6 pm eravamo già nelle vicinanze dell’aeroporto. Cosa fare per riempire un paio d’ore senza tornare in città? G ha trovato un bel ristorante italiano in zona aeroporto e via di nuovo a mangiare “appena, appena”. Il ristorante Avanti, presso la winery Witchmountain, è stata un’ottima scoperta perché gestito da un signore italiano, anzi siciliano, più precisamente di Mondello, emigrato in Australia nel 1963 all’età di 5 anni!! Le chiacchiere sulla Sicilia non sono mancate così come l’ottimo cibo: pesce San Pietro per me, spaghetti al nero di seppia per G e cassata per finire!!

image

Arrivo in aeroporto come sempre un po’ sul filo del secondo, ricerca del benzinaio fallita, portiamo auto alla riconsegna ed un ragazzo di nuovo italiano ci dice dove trovare il benzinaio e ci consiglia di andare a farla al volo per non pagare molti dollari di penale. Corriamo a fare benzina, altre due chiacchiere col ragazzo, corriamo al Terminal 4 e ci imbarchiamo sul volo Tiger Air, molto meno carino del volo Virgin dell’andata ma non ci si può lamentare!

Eccomi qui in aereo che scrivo il mio post, felice di rientrare dalle mie bimbe e nella nostra “cittadina” che ha sicuramente tanti limiti ma in questo momento ci offre una qualità della vita davvero da favola!
Domani mattina si rientra a lavoro belli freschi, io ricominciero’ a progettare i miei condomini in una baietta sul fiume, sperando che nella riunione di giovedì scorso il cliente abbia scelto una delle opzioni più contenute in altezza tra quelle proposte.
Poi si ripartirà, con calma, con la ricerca della casa, approfittando del bello che Perth ha sa offrire, nella speranza che i builders, complici i vari sindaci delle City, non se lo distruggano tutto in nome del progresso ma soprattutto del profitto!

Intanto io ho trovato una nuova definizione per me stessa: ovviamente sono Italiana, ma anche fortemente Mediterranea, nel senso che la cucina del Mediterraneo ed una bella nuotata nel Mar Mediterraneo per me rimangono sempre il top 😉

Annunci

9 thoughts on “Weekend a Melbourne…ci voleva proprio!

  1. Pur non avendo figli, ed essendo stata a Perth solo una volta, concordo anche io che la qualita’ di vita del Western Australia mi sembra migliore rispetto a quella di Melbourne… Infatti a un certo punto ho avuto la pazza idea di volermi trasferire la… Poi abbiamo deciso per Sydney…

    Mi piace

    • Melbourne è proprio una vera città, molto dinamica ma anche piena di asfalto. Stamattina a Perth sono stata svegliata dai pappagalli davanti alla mia finestra. La luce del sole alle 7 era già prepotente ed andando a lavoro la gente per strada mi sorrideva. Forse è per questo “candore” che mi fa un po’ effetto Disneyland.
      Direi che non mi posso proprio lamentare! Forse domani avrò qualche aggiornamento sul mio contratto.
      Poi prossima gita a Sydney 😉

      Liked by 1 persona

  2. Più di dieci anni fa sono stata a Melbourne e me ne sono innamorata: splendida!

    Mi piace

  3. Un post che casca proprio a pennello per noi … Vorremmo visitarla nei prossimi mesi! 😉
    Grazie!!!

    Mi piace

  4. Cioe’ noi siamo amici di una coppia di Melbourne, ci vediamo regolarmente e loro si sono trasferiti qui ad Adelaide nello stesso momento. Lui e’ un professore universitario, ovviamente giovane e bello e lei un’artista. Ho fatto la premessa per dire che avevamo chiesto a loro qualche indirizzo, posti carini dove cenare nel nostro lungo weekend a Melbourne, gallerie da visitare, negozi particolari…..niente, zero, nada de nada! Poi arriviamo noi italiani, due giorni e potremo fare un appunto alla Lonely Planet! Unici.
    Bravi, mi sembra proprio un bel weekend, soprattutto molto buono!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...