parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Benvenuta Shirley

6 commenti

Il titolo originale di questo post voleva essere: “Il ruolo sociale dell’Architetto”…  poi mi sono resa conto da sola che è domenica e che mi merito di staccare un po’ la testa dalle questioni lavorative e dai temi importanti che tanto mi stanno a cuore… e così eccomi a presentare Shirley 😉

image

La nuova componente della famiglia è arrivata a casa venerdi, regalo di compleanno di G e celebrazione del suo nuovo contratto annuale.
Si tratta in realtà di un regalo per tutta la famiglia, perché così G al mattino impiegherà 10 minuti invece che 20 ad andare a lavoro, ma soprattutto al ritorno ne impiegherà al massimo 15 invece che 40 (perché l’autobus al ritorno fa un giro molto più lungo e c’è anche più traffico).
Io purtroppo al momento non posso guidarla anche se è solo un 125, perché la regola che i maggiorenni con la patente per l’auto possono guidare gli scooter fino a 125 di cilindrata vale solo in Italia, sigh sob! In questo momento mi ci manca solo di mettermi a fare la patente per la moto, quindi farò la passeggera.

La settimana scorsa è stata abbastanza interlocutoria dal punto di vista lavorativo.
Sabato ho invece partecipato ad una “lezione” su come conservare il patrimonio storico e migliorarlo in modo sostenibile. Si trattava di una lezione per i privati che vivono in case degli anni ’30/’50 che costituiscono il patrimonio storico locale.
È stato interessante, soprattutto perché ho ovviamente abbordato i due architetti che hanno tenuto la lezione, portando a casa una buona chance lavorativa con uno dei due: devo mandargli il cv e magari ci vedremo per una chiacchierata.

Ogni volta che entro in contatto con il mondo della sostenibilità ambientale mi ribolle il sangue nelle vene, perché ci credo davvero. Sto imparando a direzionare questa mia passione ed entusiasmo in modo produttivo, senza avere eccessive aspettative ma cercando di dare il meglio di me: una piccola goccia nell’oceano che in una nazione così giovane e ricca di possibilità può dare i suoi frutti 😉

Questa mattina siamo stati a King’s Park con le bimbe, presso il piacevole Synergie Park, ed abbiamo fatto un tipico barbecue con amici ed una coppia di miei colleghi svizzeri, con i quali ovviamente mi sono confrontata su questi temi ed ho raccolto spunti intressanti!

Le mie abilità culinarie stanno migliorando in modo scioccante: dopo le prime torte dure come il muro ed una focaccia alla genovese da capre, per il tanto sale che ci avevo messo, oggi ho sfoggiato una torta di cipolle di tutto rispetto e stasera mi lancerò in una prova di pizza fatta in casa.

image

Avanti tutta un passetto alla volta e buona domenica 😉

Annunci

6 thoughts on “Benvenuta Shirley

  1. Sono veramente contenta leggere dei progressi e capisco che deve essere difficile inserirsi nel nuovo ambiente e cominciare ad abituarsi ai modi di far che sono così diversi dai modi italiani. Sono certa che in Australia la sostenibilità ambientale è più sentita che in Europa, almeno vorrei che fosse così. Shirley è bella, bel colore che si adatta al ambiente. Spero che le tue figlie ti abbiano festeggiato oggi. Buona continuazione, seguo i tuoi commenti e progressi con piacere. Louise

    Mi piace

    • Ciao e grazie del commento. Qui c’è un grande amore e rispetto per l’ambiente e per la cosa pubblica, cosa che io adoro. Trovo pertanto assurdo e mi fa arrabbiare tantissimo il fatto che il governo svenda il territorio ai costruttori e che non ci sia cultura sul risparmio energetico. Spero di poter far parte del cambio di mentalità e di aumento di conoscenza che pian piano sta avvenendo anche qui 😉

      Mi piace

  2. Avevo dimenticato di aggiungere al precedente commento. Conosco una famiglia Italiana che è andata a Perth, forse quasi 15 anni fa ormai, e loro si sono trovati molto bene. Addirittura hanno messo al mondo un altro figlio qualche tempo dopo il loro arrivo in Australia. Avevano già un figlio di 7 o 8 anni. Comunque se dovessi incontrarli per caso, non si sa mai, i casi della vita non si possono spiegare, si chiamano Bollinella di cognome. Avevano un bar a Crema, provincia di Cremona. Ciao.

    Mi piace

  3. che bella Shirley! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...