parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Sindrome da Calimero

Lascia un commento

Vi ricordate la pubblicità della Yomo di Aldo, Giovanni e Giacomo, dove interpretavano dei bambini e tutto intorno a loro era enorme?
Ecco io mi sento all’incirca così in Australia, con un pizzico di sindrome alla Calimero!!!

Premetto che non sono proprio un puffo ma sfioro il metro e settanta, ho origini calabresi ma la nonna Svizzera ha in parte influenzato il risultato…però qui a Perth sono mediamente tutti altissimi e massicci, donne incluse, ed inoltre queste ultime sono spesso bionde, con gli occhi chiari ed i capelli lunghi fino al sedere (dato il costo e la scarsa abilità dei parrucchieri, aggiungerei io) 😉

Avevo già provato questa sensazione ormai molti anni fa, quando in quarta liceo passai 2 mesi in estate alla UCLA in California. A quel tempo ero ancora più magnolina e quando incrociavo le squadre di pallavolo o basket femminile mi sentivo davvero in soggezione!

Qui a Perth ci sono persone da tutto il mondo, ma l’influenza anglosassone si vede…se poi capita di avvicinarti a qualche neozelandese doc è ancora peggio 😉
Ieri, nell’ambito del mio “making connections through LinkedIn”, ho preso un caffè praticamente con la sosia di Cameron Diaz e quando ci siamo salutate le arrivavo alla spalla!
Anche a casa i ripiani nell’armadio sono molto in alto così come i pensili della cucina e le finestre in bagno, così spesso mi ritrovo ad usare lo step del bagno dell’ikea delle mie bimbe.

Per fortuna che G è bello alto…e che lunedì è arrivata mia suocera, che è più bassina di me e mi fa sentire di nuovo normale (anche se però è bionda con gli occhi azzurri) 😉
La nonna farmacista ha superato alla grande il viaggio ed ha sbaragliato la frontiera, importando in Australia una gran quantità di medicine, creme e prodotti vari per il corpo, hurray!

image

Ecco un assaggio del malloppo

Il suo arrivo ci ha reso molto felici, le bimbe sono entusiaste ed io ho potuto dedicarmi maggiormente al lavoro ed allo studio. Stamattina ho partecipato ad una riunione come esperta in sostenibilità ambientale, spero che il progetto parta e che io possa portare a casa qualche soldino oltre ad acquisire esperienza locale.

Ieri però per la prima volta il mio cuore ha percepito quanto siamo lontani da casa e quanto possa essere di aiuto avere il supporto delle nonne. Queste 3 settimane saranno di grande festa, tornare poi alla routine non sarà facile specialmente per la piccolina, ma ci penseremo più avanti.

Ora ci si prepara per il nostro primo weekend fuori porta a sud di Perth!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...