parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

I pro della Permanent Residence – visto 189

15 commenti

Sono quasi due mesi che siamo in Australia e sto toccando con mano i benefici di tutta la fatica fatta per ottenere il visto 189 ovvero la Permanent Residence (PR).

Prima di tutto è un grande supporto psicologico per chi come noi è partito senza un lavoro e due figlie da mantenere, perché il commento di tutti, sia expat che australiani, quando ci chiedono con che visto siamo (e qui direi che l’80% sono con un visto) poi esclamano: “Uaho, grandi, ma come avete fatto, allora non avrete problemi…” e così via. E devo dire che in molte occasioni ci ha dato un filo di sicurezza in più 😉

Poi ci sono tutti i benefici economici che ci fanno “rivalutare” i simpaticissimi 5000 dollari pagati per il visto:
– possiamo andare dal medico di famiglia che vogliamo mentre con altri visti ci si deve registrare presso uno specifico che deve avere posto e da quello che ho capito non molti hanno posto. Io per ora sono stata da uno solo consigliato da una mamma di una compagna di scuola di 2G e penso che tornerò da lui. Però se dovessi essere costretta a cambiare per esempio per un’emergenza dell’ultima ora o del weekend, posso farlo senza nessun problema
– la scuola pubblica è gratuita mentre per altri visti costa ben 12000 dollari all’anno
– il costo dell’asilo nido viene in parte rimborsato. In base al reddito se la madre non lavora (noi dovremmo essere sul 30%), del 60% se entrambi i genitori  lavorano e la percentuale è uguale per tutti. Forse in futuro introdurranno la distinzione sul reddito anche nel secondo caso, ma sono comunque dei bei soldi
– la stessa cosa vale per i servizi a pagamento di before e after school per bimbi più grandi
– con la PR siamo equiparati a cittadini australiani e quindi possiamo usufruire di incentivi per i corsi di formazione continua, possiamo richiedere il sussidio di disoccupazione (dopo 2 anni di residenza in Australia), ma soprattutto possiamo essere assunti senza alcun vincolo e nessuna azienda può decidere di rimandarci a “casa”.

Il problema è trovare un lavoro e farsi confermare…ma questo fa parte del gioco 😉

A tutti coloro che stanno pensando ad un trasferimento, valutate l’investimento  per il visto 189 perché secondo me ne vale davvero la pena!

Annunci

15 thoughts on “I pro della Permanent Residence – visto 189

  1. Io ho ottenuto la PR tramite visto di coppia, e non è stata una passeggiata ottenerla… ma che sollievo adesso! E tra 6 mesi, mi qualifico per la cittadinanza 🙂

    Mi piace

    • Grande…la cittadinanza è il mio obiettivo! Dopo quanti anni la si può richiedere?

      Mi piace

      • 4 anni di residenza in Australia cui almeno 1 come PR

        Mi piace

      • Non male, ce la potremmo fare!!! E sarebbe una bella opportunità per le nostre figlie. Vediamo 😉

        Mi piace

      • Sicuramente sarebbe una splendida opportunita’, anche perche’ grazie alla possibilita’ di avere la doppia cittadinanza, non devono rinunciare a quella italiana

        Mi piace

      • Ecco questo per noi sarebbe un problemuccio…perché siamo già sia italiani che svizzeri…pensi che ci lascedebbero fare il tris???!!!??? Io credo di si perché conosco molte coppie miste che sono poi diventati anche australiani…

        Mi piace

      • Dato che sia l’Italia che la Svizzera riconoscono la doppia cittadinanza, non vedo perche’ non dovrebbero accettare la tripla… Pero’ onestamente non ho informazioni precise al riguardo! Tanto hai 4 anni di tempo per informarti!

        Mi piace

      • Ma si infatti! E poi già che ci siamo perché non puntare anche a quella neozelandese…è così bello il passaporto nero con la felce!!! Scherzi a parte, facciamo un passetto alla volta 😉 Buon pomeriggio

        Mi piace

      • Per me il meglio sarebbe una cittadinanza europea, quella Australiana e quella USA… con queste 3 si dovrebbe riuscire a girare il mondo senza problemi!

        Mi piace

  2. ho poi scoperto che esiste anche la visa 190, se la tua professione non ricade nella lista SOL x la visa 189, puoi fare la visa 190 utilizzando la lista CSOL dove si può scegliere tra più professioni. Il costo e’ lo stesso, l’unica differenza (anche se non da poco) e’ che la 190 richiede anche una sponsorizzazione governativa in uno stato dove devi restare per almeno 2 anni. quindi vediamo che riusciamo a fare!

    Mi piace

    • Vero. Ed alcuni stati tipo il Victoria per alcune professioni definiscono requisiti più difficili per esempio sull’inglese. Il WA è abbastanza tranquillo per questo. Studia bene e se serve chiedi una consulenza iniziale ad un migration agent. Una mia nuova amica italiana che arriva dalla Francia si è trovata molto bene con il MA a cui hanno chiesto supporto, se vuoi le chiedo chi ha usato.

      Mi piace

  3. si grazie sarebbe utile avere il contatto di qualcuno di affidabile. grazie per il tuo aiuto.

    Mi piace

  4. Che bello che esista un visto così!
    L’Australia era un sogno nel cassetto dei miei genitori. L’ho ereditato e ci avevo messo pure l’impegno ma poi, con un marito italiano e con tanti legami con l’Italia (e siamo fortunati di non aver subito troppo la crisi degli ultimi 5 anni), l’ho rimesso in un cassetto come avevano fatto i miei.
    In bocca al lupo per la ricerca del nuovo lavoro!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...