parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Il sole in Australia: be Sun Smart

8 commenti

Il sole in Australia picchia, un po’ a causa della posizione geografica e molto, ahimè, a causa del buco dell’ozono.

Io ho preso molto seriamente questa cosa, anche per il fatto che dopo la seconda gravidanza mi sono accorta che se non metto creme molto protettive, cosa mai fatta prima, mi vengono delle mega macchie sugli zigomi che sembro quasi sporca 😦
Le mie bimbe hanno preso la pelle chiara del papà e della nonna, quindi siamo sempre lì ad incremarle rigorosamente con la 50+, anche perché ho notato che 2G ha la pelle molto sensibile sul viso ed anche in Liguria d’estate potevo osare una 30 sul corpo ma la 50 sul viso era d’obbligo.

Io ho applicato la regola australiana: ogni volta che esci crema e cappello, a volte pure esagerando perche la crema alle 5,30 del pomeriggio in effetti forse non era proprio necessaria!!!

Così ieri ho studiato e mi sono scaricata la App gratuita Sun Smart che ti dice città per città il valore di UV, perché a prescindere dalla temperatura o dal cielo limpido o nuvoloso, il problema sono i raggi UV, specialmente quelli UVA, che vanno più in profondità.

In questo momento a Perth siamo quasi alla fine dell’estate ed il valore di UV alert massimo durante il giorno è sceso a 9. Nelle scorse settimane era arrivato fino a 13. Il massimo è 20. Credo che in Italia non si arrivi mai a livelli così alti.
La fascia oraria da evitare, quella con valore UV superiore a 3, attualmente dalle 9 alle 15,50. Prima e dopo questo orario si può evitare la crema solare se non si sta troppo tempo al sole, anche perché pure le creme solari non è che facciano benissimo!

Fin da bambini vengono insegnate queste 5 regole:
1- crema solare
2- cappello (la divisa della scuola ne prevede uno enorme super coprente)
3- vestiti protettivi (tutti al mare con pantaloncini e maglietta lycra, che qui si chiama rushie: fa molto figo surfista ed inoltre non ti scotti!)
4- occhiali da sole fascianti (ma ammetto che nessun bimbo li porta)
5- stai all’ombra (per fortuna tutti i parchi giochi sono protetti con tende solari)

Ora mi domando: perché, dato che alle 15 il livello di UV è molto alto, non fate finire la scuola alle 16 per la gioia delle madri che lavorano, di quelle che non lavorano e dei fratellini che fanno i pisolini???

Io quindi incremo 3G e me stessa alle 14 quando la sveglio per andare a prendere la sorella, incremo 2G all’uscita da scuola e lo stesso faccio tutte le mattine! G ha deciso che non si increma perché tanto è sempre in uffucio, io sinceramente se esco alle 16 un po’ di crema la metto lo stesso, anche se la app mi dice di stare tranquilla 😉

Ps: ho poi guardato i livelli massimi per i prossimi mesi: si scende ad 8 in Aprile,  a 5 in Maggio, siamo sui 4/3 a Giugno e Luglio, ma si risale già a 5 in Agosto, a 10 in Ottobre, per poi arrivare ad un “simpatico” 13 in Dicembre…il che vuol dire crema solare tutto l’anno nelle ore centrali della giornata, anche perché facendo caldo qui ci si veste poco e gli UVA son bastardi ;(

Link utili: sito del governo australiano

Annunci

8 thoughts on “Il sole in Australia: be Sun Smart

  1. Ciao, interessante! Ma proprio come scrivi tu le creme solari non è che poi facciano benissimo, avete lì creme con meno “schifezze” chimiche di quelle che si trovano da noi in Europa?

    Mi piace

  2. ciao MammArch,
    seguo sempre con piacere il tuo blog e cerco di carpire e capire il più possibile la vita australiana in vista di un possibile futuro trasferimento. Sto cercando di capire come funziona la skilled visa 189. Sia l’IELTS che l’assessment per i titoli di studio vanno fatti prima di compilare l’express of interest o possono essere fatti in contemporanea? il costo della visa ( che ho capito per 3 persone di 6000 dollari australiani! wow!) deve essere affrontato subito o solo quando tutti i documenti sono pronti e chiaramente ok?
    grazie!

    Mi piace

    • Ciao e benvenuta nel club delle future Expat in Australia! Tutti i documenti a supporto dell’EOI (Espression of Interest) devono essere preparati prima. Ti consiglio di verificare subito se arrivate a 60 punti, poi scoprite quali carte e voto di IELTS vogliono i vostri enti per l’assessment e mettetevi subito all’opera. Ci vogliono almeno 6/9 mesi per preparare il tutto. Il saldo del visto (noi abbiamo speso 5000 dollari circa per 2 adulti e 2 bimbi) viene chiesto dopo che il governo accetta la vostra EOI in base al punteggio, alla vostra professione, a quante EOI ci sono prima di voi e così via. Sembra un po’ un poker: tu fai l’EOI dichiarando le carte che hai in mano, il governo si fida ma ti chiede il costo del viso per demotivare eventuali bluff e poi controlla le carte per verificare che sia tutto a posto 😉 Voi in quale categoria professionale sareste? Se hai altri dubbi scrivimi pure ed in bocca al lupo!

      Mi piace

      • grazie per la tua risposta. leggo e rileggo le due liste SOL e CSOL e ho capito che per la visa 189 devo rientrare nella lista SOL che e’ molto più ridotta della CSOL e ho proprio paura di non rientrarci. Come biologa l’unica professione in cui rientrerei in quella lista e’ Medical laboratory scientist, ma non penso la laurea italiana venga riconosciuta per quel tipo di lavoro…e’ molto specifico e non ho esperienza nei laboratori privati ma solo università inglese perché ho sempre e solo lavorato in Inghilterra. Non lo so..un po mi scoraggia, cercherò di capirci di più!

        Mi piace

      • Lo scoraggiamento è sempre in agguato perché è un processo lungo e tortuoso. Prova magari a guardare sui forum o a contattare qualche tuo collega qui i australia anche se non lo conosci. Sono tutti molto disponibili perché sanno cosa vuol dire la trafila del visto! Cerca anche qualche contatto tramite università che spesso hanno canali preferenziali per avere visti temporanei con cui iniziare ad assaporare l’Australia. Non mollare 😉

        Mi piace

  3. Ragazze, leggervi è interessante!! E mi fa scoprire quanti percorsi differenti si affrontano nella vita…io che sono partita così senza programmare poi tanto ed è andata bene…certo mi trasferivo “solamente” in Svezia 🙂 Vi auguro di realizzare tutti i vostri sogni!1

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...