parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Quando ci si diverte…

11 commenti

Ecco che è passata un’altra settimana, sempre bella impegnativa ma i progressi si vedono!

Innanzitutto ho una babysitter il mercoledi e giovedi mattina che è  “tanta roba!!!”

Ho un pediatra molto vicino a casa. Ieri è stato molto gentile, l’ho capito al 90% e lui mi ha capito al 70% direi. Parlare di cacca molla, sedere rosso e naso colante ha sempre un certo fascino, anche in inglese!!! Il concetto per i bambini qui in Australia o per lo meno a Perth è che i pupi sanno il fatto loro e non bisogna granché intervenire. Non sono previste quindi visite a scadenza fissa ma solo quando serve. Per il naso che cola se proprio voglio posso usare soluzione salina ma anche no. Per cacca molla lo yogurt bianco va benissimo e non servono i fermenti lattici della farmacia. Se ha dolore per tosse la notte una bella tachipirina (che qui si chiama Panadol) e vedrai che il giorno dopo starà meglio.

Se tuo figlio sta male e vuoi che lo visiti subito il tuo medico, provi a chiamare in studio e vediamo cosa si può fare…

Se hai davvero un’emergenza vai all’ospedale dei bimbi a Subiaco.
Al pronto soccorso mi han detto che funziona diverso che da noi: in Italia un medico fa subito la visita e ti dà il codice di priorità. Qui invece rimani in coda ed aspetti il tuo turno anche se sei davvero cadaverico. L’unico modo per avere la precedenza è andare in ambulanza. Premetto che per fortuna non l’ho ancora sperimentato in prima persona. In ogni caso in Australia l’ambulanza è a pagamento e viene rimborsata solo se hai l’assicurazione privata. Noi per sicurezza l’abbiamo fatta e se mai dovrà esserci un’emergenza mi ricorderò di chiamarla (anche perché altrimenti rischio l’arresto, se mia figlia sta davvero male e me la lasciano in sala d’attesa ;))

Oggi sono quasi riuscita a fare la patente, son crollata per la mancanza di un ID proof! Perché qui vogliono almeno due prove della tua identità, di cui una di solito è il passaporto e l’altra non è la carta di identità ma altre cose curiose tipo: bollette della luce di casa tua, carta di credito, TRN ovvero il nostro codice fiscale. Io purtroppo stamattina nel delirio avevo dimenticato a casa alcuni documenti e nonostante tutto lo sciorinamento di possibili ID non l’ho convinta! Lunedì ci riprovo.

Sono ancora in ballo con il Centerlink per riceve il rimborso delle spese del nido e martedi mi toccherà un’altra bella gita, ma sono fiduciosa!

Il lato positivo di tutto questo vagare per uffici è che sto iniziando a conoscere meglio la città, scovando negozi carini e luoghi da stalkerizzare per la ricerca di un lavoro 😉

Il tempo per rilassarsi è molto poco, però domani mattina fuggo a fare un’altra prova di yoga a subiaco dalle 8 alle 9,30…e non mi vedono almeno fino alle 10!

Buon weekend a tutti!

Annunci

11 thoughts on “Quando ci si diverte…

  1. Hai messo insieme già quasi tutti i pezzetti del puzzle, bravissima!

    Mi piace

  2. Meglio di così’! Oggi ci è arrivato l’ok da EA, finalmente! Voi avevate provato a cercare lavoro da qui?

    Mi piace

    • Evviva congratulazioni!!! Noi ci abbiamo provato ma purtroppo senza risultati (1 solo colloquio via skype per G che non è andato a buon fine). In questo momento è fondamentale essere in loco e dopo aver vissuto in prima persona cosa vuol dire fare un trasloco intercontinentale, non gli do tutti i torti!!! Se avete dei risparmi da parte ed avete voglia di mettervi molto ma molto in gioco, partite e provateci…e che un po’ di kiulo aiuti gli audaci 😉

      Mi piace

  3. Il nostro piano più o meno sarebbe quello, ma ieri il MA ha detto a mio marito che con la certificazione in mano potrebbe provare a fare una EOI, anche se le speranze sono poche. Siccome manca ancora la mia avremmo fatto un tentativo. E poi speriamo che la fortuna aiuti davvero gli audaci!

    Mi piace

    • Intendi provare a fare EOI per il visto 189? se arriva a 60 punti fatelo, tanto non costa nulla ed il MA non serve. Avere la Permanent Resident è di grande aiuto. Attualmente state puntando al visto 190,giusto?

      Mi piace

  4. Si, esatto. Spero di non avere sorprese con la mia certificazione…

    Mi piace

  5. Ma Subiaco è un quartiere di Perth?

    Mi piace

    • Si lo è. Praticamente si parla di Perth per indicare in generale tutta la città, ma poi ognuno specifica il quartiere in cui abita ed anche sull’indirizzo compare solo il nome del quartiere ed il codice postale più lo stato (Western Australia). Esiste il quartiere Perth ed è solo il centro con i grattacieli detto CBD o la City. Tendenzialmente si fa molta vita di quartiere, io curiosa mi spingo un po’ dappertutto…e mi perdo pure 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...