parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

– 2 giorni: “Entrare nel Sistema”

13 commenti

Oggi è stata una giornata intensa, ricca di burocrazie preparatorie (come se già non ne avessimo fatte) ed un po’ di nervosismo pre-partenza.

Abbiamo cercato di affrontare il tutto con ironia, ma in realtà ci siamo resi conto che stiamo andando in un paese con abitudini diverse dall’Italia, in cui ci sono regole diverse.

image

Innanzitutto il modo di scrivere, a paragrafi iniziando preferibilmente con le transition words ed un’organizzazione del testo assai schematica: introduzione in cui descrivi chiaramente gli obiettivi, argomentazione in due o tre paragrafi e poi conclusione in cui riprendi i concetti dell’inizio. Tutto molto chiaro e lineare, non fa una grinza, però a noi sembra troppo rigido e non ci dà grandi soddisfazioni quanto una bella lettera un po’ alla cazzus in italiano! (un po’ come i miei post d’altronde)
Si continua poi con la ricerca lavoro e quelle per noi poco chiare cover letter, della serie fammi un colloquio de visu e allora si che ti infarcisco la rava e la fava. Non su una letterina striminzita in cui continuo a ripetere gli stessi due concetti da prima elementare!!!

Infine (beccate un’altra transition word!), stasera ho letto le regole per la ricerca casa sul pre-contratto base di un’agenzia. La cosa più importante è dimostrare chi sei e qual’è la tua storia di inquilino: se hai sempre pagato, in che stato hai lasciato le precedenti case,  perché stai cambiando casa, chi sono i tuoi parenti stretti, chi può garantire per te ed ovviamente che lavoro fai…
Tutti questi dati vengono inseriti in un registro così i futuri proprietari di casa potranno verificare il tuo pedigree.

Sistema anche questo assai efficiente,  ma in questo sistema ci devi entrare (e non è prevista la categoria “nuovo arrivato dall’estero” ) ed ho il presentimento che finché non lo accetti davvero non riuscirai a farne parte. Ora capisco maggiormente chi mi diceva che il difficile è iniziare, trovare il primo lavoro, la prima casa, ma che non bisogna mollare perché pian piano ce la si fa. Forse perché ci vuole tempo per iniziare a pensare in modo diverso, che le regole sono regole e non ci sono se e ma, che se c’è scritto una cosa è quella e così via.

L’aver ottenuto il visto Permanent Resident 189 ci ha già messo alla prova su queste tematiche, ogni tanto mi ha fatto venire voglia di mandarli a quel paese, ma poi ho resistito perché lo volevo ma anche perché sotto sotto trovavo il sistema corretto, a volte indisponente ma assolutamente corretto.

Ecco vorrei riuscire, durante i prossimi mesi, a ricordarmi che il nostro primo obiettivo è integrarci e quindi cambiare in parte la nostra mentalità perché stiamo andando in casa altrui e siamo pur sempre degli ospiti, credo graditi, ma pur sempre ospiti!!!

Stanotte sarà dura dormire, ma ci proverò!

Ps: se tra qualche giorno sbrocchero’ su questo blog contro la mentalità e le regole anglo/australiane…per favore ricordatemi i miei buoni propositi 😉

Annunci

13 thoughts on “– 2 giorni: “Entrare nel Sistema”

  1. Intanto vi auguro buon viaggio… E poi di trovare persone gentili e disposte ad aiutarvi quando avrete qualche difficoltà! Io ho trovato che la burocrazia in UK è molto piú semplice che in Italia (tranne quando c’é da avere a che fare con il consolato, che quelli sono italiani), quindi se lí funziona in maniera simile, probabilmente il peggio è già passato 🙂

    Mi piace

  2. Dai, non dovrebbe essere così difficile adattarsi (soprattutto per l’ing!), sono molto schematici, gli anglosassoni (inglesi, americani, australiani e tedeschi)… Per noi è monotono e frustrante scrivere lettere e presentazioni commerciali sempre nello stesso modo, ma loro non concepiscono “frizzi e lazzi”, come facciamo noi!! E comunque l’inventiva italiana è premiata, perché sa adattarsi alle regole, ma in modo originale ;-)… E ricorda, quando rispondi a mail o proposte, prima di tutto ringrazia per l’interessamento nei tuoi confronti, anche se devi poi insultare l’interlocutore nelle righe successive 😉
    Un grosso in bocca al lupo! Melatonina?
    Mica (mammaIng)

    Mi piace

    • Hai strappato un sorriso anche all’ing! Per ora vado di valeriana ma se non serve proverò la melatonina! W gli italiani ed i genitori dei compagni di scuola di mia figlia a cui mi attacchero’ come una cozza!

      Mi piace

  3. Ciao! Sono strafelice d’aver trovato il tempo per venirti a leggere e cosi’ colgo l’occasione per farvi l’in bocca al lupo, di quelli megagalattici! Leggendoti mi sembra di capire che la burocrazia australiana e’ molto simile a quella UK (ovvio direi!!! ah ah). Per cui capisco le tue paure, capisco le tue preoccupazioni, soprattutto per il discorso “ricerca casa”. Probabilmente cercheranno di fare un “credit check”, tenete duro, non mollate, non disperate e vedrai che troverete la sistemazione giusta.
    Vi ammiro, vi appoggio, vi trasmetto un po’ di carica che mi e’ rimasta dal mio trasloco di qualche mese fa e vi dico che sara’ bellissimo, un’avventura fantastica. Io vi seguo!

    un abbraccio virtuale!

    Mi piace

    • Grazie davvero! Ti leggo sempre e prendo appunti. Tra qualche settimana sarò pure io con lavagne e quadernoni per ripassare le nuove parole in inglese. Proprio il movimento di soldi per superare il credit check ha un po’ rabbuiato questa grigia giornata milanese, causa euro in caduta libera. Ma vabbe’, morale alto e via andare!

      Mi piace

      • Il tuo “via andare” mi piace un sacco, e’ il modo giusto di affrontare le cose! I momenti “grigi” ci saranno, lo sai bene anche tu e non e’ per portar sfiga ma e’ puro realismo, ma quei momenti serviranno per farvi gioire come matti quando la strada sara’ poi in discesa, quando vi sentirete ancora piu’ uniti! Cavoli….sono emozionata per voi come se vi conoscessi da sempre! 🙂

        Mi piace

  4. Un in bocca al lupo megagalattico condito da tanti abbracci. 😘😘😘

    Mi piace

  5. ci siete quasi… in bocca al lupo! e non ti preoccupare troppo, vedrai che vi adatterete più facilmente di quello che pensi!

    Mi piace

  6. Evviva! un grosso in bocca al lupo!

    Mi piace

  7. Ti sono vicina!!
    Posso dirti che a noi la casa l’hanno data senza difficolta’ ed eravamo due poveretti senza referenze??? 🙂
    In bocca al lupo!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...