parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

– 4 giorni: “Comunque vada sarà un successo”

10 commenti

Adesso è davvero iniziato il count down finale: – 3 giorni alla partenza, ovvero domenica 18 Gennaio h.10,15!

Che dire…gli amici mi chiedono se siamo in panico, in ansia, emozionati, agitati…è difficile dare una definizione, di sicuro ormai CI SIAMO davvero!

A volte mi sento un po’ come alla vigilia di una vacanza normale e non di una partenza biglietto one way dall’altra parte dell’oceano.

A volte mi vengono in mente tutte le cose che potrebbero capitare/andare storte soprattutto in relazione alle bimbe ed ammetto che mi viene quasi la nausea e cerco di cancellare subito i brutti pensieri.

Cerco di fare mio il motto: “Comunque vada sarà un successo“, perché avremo vissuto un anno in Australia (e quando ci ricapita!), perché noi e le nostre bimbe avremo conosciuto tante persone nuove,  parleremo molto meglio l’inglese, specialmente le bimbe, e potremo dire che ci abbiamo provato!

L’altro sottotitolo di questo post potrebbe essere “prendiamo il toro per le corna“, ovvero quando qualcosa mi manda in agitazione cerco di analizzarlo, informarmi e di agire in modo propositivo qualunque cosa essa sia:
– le infinite ore di volo con 2 bambine piccole: in fondo sono solo 6h da Milano a Dubai,  2h di stop e poi altre 10h da Dubai a Perth…è un attimo e soprattutto le 10h son di notte percui ad un certo punto dormiranno no?
– idem per il cibo: in fondo faremo colazione in aeroporto, un pranzo, una merenda ed una cena a bordo…con 2 pappe ed un po di yogurt sono a posto!
– i ragni: a Perth ce ne sono meno che a Sydney e poi basta ricordarsi quei 2 davvero velenosi
malanni e saudade: con solo 7h di fuso orario posso sempre stressare parenti ed amici perché da me è notte (orario prediletto dai bambini per le peggio cose) ma in Italia è giorno!
– panico da ricerca lavoro? Fare un’odiata cover letter al di e vedrai che alla 100esima sarò più fluent di Shakespeare!!!

Me la sto raccontando? Forse, ma non è che possa fare più di così ormai!

Di sicuro posso stare attenta a me stessa, perché sono bravissima a buttarmi giù da sola ed a sbattermi fino ad esaurire completamente le batterie. Io prima di tutto rimango la Mamma ed il Pilastro per quelle due puzzole che ci portiamo dietro. L’Architetto per i primi mesi dovrà starsene un po’ tranquillo, farsi tante amiche ed inserirsi nella nuova città. Lasciamo che sia il nostro Ingegnere a sbattersi maggiormente a trovare un lavoro. Non sto mollando il colpo, solo cerco di ricordarmi che non posso fare tutto in 3 giorni come vorrei!!! (Ieri sera infatti ho risposto a due annunci ;))

image

Insomma siamo pronti a partire, carichi (sia emotivamente che di valige), curiosi, felici, spaventati ed emozionati come credo sia giusto che sia!

Augurateci un grande “in culo alla balena”… e speriamo che non caghi 😉

Annunci

10 thoughts on “– 4 giorni: “Comunque vada sarà un successo”

  1. E allora che sia in culo alla balena!!!
    Vedrai che tutte le tue paure perderanno consistenza in confronto alla miriade di cose che avrai a cui pensare soprattutto i primi tempi. State partendo per una stupenda avventura, tutta vostra, e come dici tu… Comunque vada sarà un successo perché sarà Vostra!
    Un abbraccio forte e spero di avere presto tue notizie quando sarete down under 🙂

    Mi piace

  2. Non mi conosci e sono capitata qui per caso, seguendo il sogno dell’Australia.
    volevo augurarvi anch’io un “in culo alla balena” e un “Good luck” ….. per abituarvi all’inglese 😛
    Seguirò la vostra avventura….
    Mica

    Mi piace

  3. Ho scoperto questo blog alcuni giorni fa e sono rimasto tramortito!! Rappresentate (e fate) quello che vorrei fare io ma che, sinceramente, ho una fifa boia di fare.
    Sono ing anch’io, mia moglie è arch, abbiamo due figli e gli affari sono, per usare un eufemismo, incasinati…

    Insomma, dipendesse da me, partirei subito!!

    Vi faccio un grandissimo in bocca al lupo e tienici aggiornati!!

    PS: per esperienza personale lo sbarco in un posto sconosciuto, l’arrivo in una casa mai vista sono traumatici, ma poi, dopo qualche tempo, si ricorda quei momenti con grande affetto!!

    PPS: per la lingua, quando andai per studio negli USA, cominciai a fare le parole crociate in inglese…

    Roberto

    Mi piace

    • Ragazzi davvero grazie di tutti questi commenti di incoraggiamento, sono davvero colpita!!! Tornerò a rileggerli nei momenti di sconforto e vedrò di tenere duro anche per tutti voi che fate il tifo… E via di parole crociate 😉

      Mi piace

  4. In culo alla balena!
    Per i bimbi sarà un’avventura stupenda, un’esperienza unica e meravigliosa. Ogni volta che ti leggo spero venga presto anche il mio momento di salire su quell’aereo.

    Mi piace

  5. In Culo alla balena allora! Mi sembra che la tua/vostra carica sia quella giusta e che siete preparatissimi – non poteva essere diversamente andando dall’altra parte del mondo con due bimbe al seguito!
    Posso solo immaginare l’adrenalina che circola nei vostri corpi, quell’emozione dell’affrontare le novita’, il cambiamento!
    Quasi quasi parto insieme a voi! 😉

    Mi piace

    • Un grande inizio di anno nuovo…con il container che ha già accumulato 2 settimane di ritardo…ma cosa vuoi che sia, avrò un buon motivo per rifarmi il guardaroba da mare 😉 Vi aspettiamo downunder!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...