parliamodiaustralia

L'avventura di una famiglia expat in Australia (forse)

Euforia vs Malinconia

8 commenti

Credo che sia assolutamente normale e che faccia parte di tutti i distacchi,  perché anche se c’è la tecnologia,  anche se torneremo una volta all’anno,  anche se non vogliamo fare saluti strappacore,  sappiamo perfettamente che stiamo chiudendo un capitolo per aprirne un altro.

Stiamo chiudendo principalmente il capitolo delle quotidianità, del vedersi per bere un caffè tra amiche, un giro al parco o una pizza al Porto Antico.  Perché se è vero che esiste “santo WhatsApp” è anche vero che il contatto fisico è importante e che non basta fare una full immersion ogni Natale.

D’altro canto viviamo da numerosi anni un rapporto a distanza con una coppia di carissimi amici ed i loro genitori che riusciamo a vedere un paio di volte l’anno ed ogni volta è come se non ci vedessimo da solo un giorno, ma sono amici d’infanzia di mio marito e quindi forse un’eccezione? Chissà!

Di sicuro questi ultimi 15 giorni in città si stanno caricando di forte malinconia,  perché fioccano inviti per gli ultimi saluti ed è impegnativo. Ovviamente è molto bello sentire l’affetto ed il calore di amici e parenti, ma è proprio per questo che andarsene è ancora più difficile. Ogni volta che mi viene detto: “Poi tanto ci rivediamo ancora prima che parti,  vero?”  in cuor mio vorrei rispondere: “si,  tra 1 anno!”  perché inzio ad essere affaticata emotivamente oltre che fisicamente. Ovviamente anche per questo motivo mi sento un pò in colpa, ma sono una con due bimbe ed un trasloco intercontinentale da organizzare ed una casa da chiudere!

È iniziato anche il tour dei parenti che è forse quello che più mi fa sentire in colpa per via delle bimbe,  anche se razionalmente so che è la nostra vita e che facciamo bene e che comunque non saremmo rimasti in questa città…certo è che se solo avessimo scelto il nord Europa,  col senno del poi sarebbe stato più facile.  Ed invece abbiamo scelto il posto più lontano che ci sia ed alcune persone è assai difficile che verranno mai a trovarci.

Nel titolo parlavo anche di euforia…ecco in questo momento l’euforia è un po’ in calo. Rimane sempre l’emozione,  la curiosità e la voglia di fare bene,  ma davanti alle facce dispiaciute fatico a rimanere euforica!

Sono però fiduciosa che il Natale ed il bel mesetto di montagna e relax mi ridaranno la giusta carica 😉

Ps: qualche trucco per farsi travolgere meno dai saluti? Grazie

Annunci

8 thoughts on “Euforia vs Malinconia

  1. Un trucco per non farsi travolgere dai saluti? Secondo la mia esperienza ti direi di allenarti a sopportarli! Perché una volta lasciato il proprio Paese si dovrà convivere con tutti questi saluti, ogni volta che tornerai in Italia, ogni volta che qualcuno ti verrà a trovare ci sarà il saluto finale e se non vuoi che questo rovini tutto allora è meglio allenarsi e cercare di viverlo con un certo distacco! Perché sennò diventerà un momento da temere ed è un peccato. Tu lo hai scritto “se solo avessimo scelto il nord Europa”, capisco il tuo pensiero perché io ogni giorno ringrazio non so chi per essere finita “solo” nel nord europa, così vicino casa che alla fine non ci vado così spesso, però so di poter saltare in qualsiasi momento su un aereo ed essere lì 🙂
    Alla fine scrivi che fatichi a rimanere euforica, ma cerca di esserlo invece, perché la vostra “nuova vita” inizia ora e se questo inizio lo vivrai con euforia riuscirai a ricorderlo sempre così e sarà un bel ricordo che porterai con te nella tua “nuova casa”! E vedrai andrà benissimo!

    Mi piace

  2. Grazie per il tuo conforto. In fin dei conti credo di essere solamente molto stanca. Manca poco ed hai ragione: devo cercare di non rovinarmi il ricordo finale, gli ultimi abbracci ed in bocca al lupo. Confido poi che una bella sciata mi restituirà tutta l’euforia necessaria 😉

    Mi piace

  3. Purtroppo trucchi non ce ne sono… E’ normale che tu sia stanca emotivamente e fisicamente, ma sono certa che appena salirete su quell’aereo ci sarà in voi anche tanta euforia ed emozione insieme al resto!

    Mi piace

    • Grazie per il supporto! Avevo finalmente deciso di gidermi le ultime settimane genovesi e tatam da 7gg ho le bimbe a turno malate… Ma passerà e saremo su quell’aereo belli carichi di valige e di sogni 😉

      Mi piace

  4. Oh come ti capisco! Io ho cercato di vivere quei momenti co distacco, un po’ come fanno gli uomini, con molta razionalità, senza metterci il cuore. Alcuni saluti sono stati quindi più semplici del previsto, ma arrivati alla sera prima della partenza… quando rimanevano le persone più care da salutare… lì sono crollata. Credo sia umano, e giusto esprimere anche le emozioni più difficili.
    Concedetevi del tempo per stare tranquilli, cercate di non correre, gli amici capiranno. Ecco questo è l’unico consiglio che mi permetto di darti, quando arriverete avrete bisogno di energia e soprattutto unione!!!
    Buone vacanze italiane! 🙂

    Mi piace

    • Grazie per il tuo costante aiuto. Sto cercando di rallentare e di snellire l’agenda dei saluti. Se da un lato il round di influenza mi ha messo ko, dall’altro ci ha resi infrequentabili!!!
      Pian piano si fa tutto ed avere un marito ingegnere a volte aiuta per vedere le cose da un punto di vista più razionale 😉
      Penso positivo e “comunque vada sarà un successo!”

      Mi piace

  5. Odio i saluti e quei “tanto ci vediamo prima che parti”… come mettere in continuazione sale su una ferita aperta. Ma voi non fatevi prendere dalla malinconia, tenete gli occhi sull’obiettivo finale e vedrai che andrà tutto bene

    Mi piace

  6. Be focused…ci sto provando! Ed anche ad essere positiva e ad apprezzare gli abbracci sinceri di amiche che se non fossi andata a vivere a genova non avrei mai conosciuto.
    Mi sono anche resa conto che questo nostro grosso cambiamento sta creando un piccolo effetto domino, magari solo momentaneo, in chi ci circonda. Speriamo porti cose buone e risvegli la voglia di sognare in questa Italia al momento assai disillusa. Grazie per il supporto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...